Perché al contrario?

Perché qualcuno una volta mi ha detto che se a tutti piace una cosa, c’è un’alta probabilità che a me non piaccia.
E poi ho scoperto che questa cosa ha un nome bellissimo, e si chiama teoria della distintività ottimale.
Ah, e poi perché ci sono certe scene di film che vanno all’indietro mi lasciano senza parole, e anche perché certi dischi, se li ascolti al contrario, svelano segreti inimmaginabili.