Post di compleanno

Quand’ero piccola i miei modelli di vita erano le guerriere Sailor.

sailor_moon

Da loro ho imparato che anche la più insospettabile delle pigre può trovare dentro di sé la forza per combattere le ingiustizie, ma anche che si può essere amiche pur avendo delle personalità completamente diverse, e che le unicità di ognuna, insieme, portano a fare grandi cose.
Ah, e anche che i capelli corti sono fighi ed essere secchioni lo è ancora di più.

Sailor Mercury

Qualche anno più tardi sono state sostituite dai sei amici del Central Perk, che mi hanno fatto compagnia in numerosi momenti di difficoltà (erano un po’ i miei amici immaginari), hanno lenito molte ferite e mi hanno fatto capire l’importanza della sincerità nei rapporti e di quanto sia liberatorio imparare a prendersi in giro.

Chandler e Joey

Oggi, che compio trenta e qualcosa anni, mi sono resa conto che è proprio dai tempi di F.R.I.E.N.D.S. che non trovavo dei modelli positivi di comportamento virtuali a cui ispirarmi.

Ma ultimamente, nei social network, e su Instagram in particolare, ho trovato una rete di persone che sono la versione adulta delle guerriere Sailor e degli amici di F.R.I.E.N.D.S e modello a cui tendere per diventare una persona migliore.

Senza rendermene conto, influenzano il mio modo di pormi nei confronti degli altri e del lavoro, e che sono un’ispirazione concreta, con il loro esempio, per il tipo di donna che vorrei essere.

Ecco allora la mia confessione e il mio atto d’amore spassionato nei confronti delle mie attuali persone preferite dell’Internet, le mie guerriere Sailor dei trent’anni.

Il mio blog è nato perché esistono quelli di Francesca di Tegamini e di Cosebelle magazine. Per lo stile, il tono di voce, le collaborazioni, rappresentano quello che vorrei diventare come blogger.

La mia decisione di diventare freelance e la direzione che mi sto dando come professionista sono state influenzate da Enrica Crivello, Mariachiara Montera e Giulia Modena. La scoperta dei loro blog ha dato il colpetto finale che mi è servito a buttarmi nel mondo della libera professione.

Lo sguardo che vorrei imparare a posare sul mondo è quello di Chiara di Machedavvero e di Camilla, o Zelda was a writer, entrambe di una delicatezza e di un’autenticità rare.

E poi, mi piacerebbe anche solo lontanamente avvicinarmi alla forza e alla capacità di andare controcorrente, e, soprattutto, all’onestà di Cristina, aka l’Estetista Cinica, di cui amo profondamente anche l’ironia.

Ah, Enrica e Cristina hanno anche la colpa del mio essere diventata una donna con la frangetta.

I social network possono portarti a incontrare persone davvero belle, se sai dove cercarle. E, soprattutto, quando inizi a seguirne una, è facile che lei ti accompagni a incontrarne tante altre.
Proprio come hanno fatto le guerriere Sailor.

sailor_moon