Aspettando Blade Runner 2049

Quand’ero piccola la Disney faceva uscire un film all’anno durante le feste di Natale, ed ero forse più emozionata per quello che per i pacchetti che avrei trovato sotto l’albero.

Negli ultimi anni il mio regalo di Natale è diventato il nuovo episodio di Star Wars, ma quest’anno c’è un’uscita che lo ha superato nel mio cuore per livello di agitazione adolescenziale: Blade Runner 2049.

Nel momento in cui scrivo mancano poche ore prima che io vada a vederlo al cinema, immaginatevi come sto.

giphy2

Sono una fan di Blade Runner piuttosto recente  ma perdutamente innamorata.
Il che non è strano, visto che il fantastico e la fantascienza, da qualunque angolazione li prenda, mi hanno sempre appassionata.
Ne ho parlato diverse volte anche qui (di mostre che ho visto, serie tv del mio cuore, storie di maghi).

Di Blade Runner sono indimenticabili le atmosfere cupe, il futuro senza speranza su cui piove senza sosta, i temi filosofici e il grande interrogativo finale a cui non è mai stata data una risposta univoca.

Ma la vera una cosa che mi fa impazzire di questo film è la presenza di Harrison Ford. Se mi dicessero che posso scegliere un unico attore da incontrare una volta nella vita, vi direi lui.

giphy

Diciamoci la verità: in pochi possono dire di essere stati in una sola vita Han Solo, Indiana Jones e Rick Deckard.

E come fare a non perdere la tramontana dietro a quei tre?
Sono i classici tipi che ti fanno incazzare tanto quanto ti fanno girare la testa.

giphy1

Siccome mi sono convinta che dietro alla creazione di personaggi del genere deve esserci una personalità altrettanto unica, ne ho cercato le prove. E sì, ho avuto la conferma di che razza di canaglia è ancora quest’uomo.

Così posso mostrarlo anche a voi, celebrando il ritorno di Deckard con alcune interviste sue e di Ryan Gosling per promuovere Balde Runner 2049 in cui si capisce che non è per niente facile avere a che fare con lui.

Il povero Ryan vi dice com’è lavorare con lui.

Un altro attestato di stima.

Poi, all’improvviso, nasce la bromance.

Gosling è chiaramente innamorato di lui.

E ha tutte le ragioni per esserlo.